960x240_Spina.jpg
HomeFoglio notizieFoglio Notizie 002/ 2015

Foglio Notizie 002/ 2015

Vota questo articolo
(1 Vota)

Pisa, febbraio 2015

Care Amiche, cari Amici,

iniziamo un altro bimestre, denso di impegni coinvolgenti. L’assemblea generale dei soci riunitasi il 28 gennaio scorso ha eletto il nuovo Consiglio Direttivo de Gli Amici dei Musei e Monumenti Pisani, per il quadrienno 2015-2018.
Ne fanno parte: Ottavio Banti, Stefano Bruni, Nicola Molea, Piera Orvietani Nicola Papagna, Pier Giuseppe Pelosini, Emma Rovini, Loredana Severini, Matilde Stefanini, Roberto Stefanini e Daniela Stiaffini.
Successivamente , il nuovo Consiglio Direttivo , nella seduta del 6 febbraio ha eletto Piera Orvietani Presidente del sodalizio e Ottavio Banti è stato acclamato Presidente Onorario. Nella stessa seduta sono stati assegnati gli incarichi sociali: Vice Presidente Loredana Severini, Tesoriere Roberto Stefanini, Bibliotecario Nicola Papagna, Segretario Umberto Moschini, segretaria sezione volontariato Daniela Del Gratta.

Sono grata agli amici Consiglieri della fiducia che mi hanno accordato.
Ricoprire il ruolo di Mauro non sarà facile. La Sua bravura e la Sua operosità hanno fatto grande l’Associazione. Conto molto sulla Vostra collaborazione e sulla Vostra costante presenza.

Di seguito leggerete il programma che ho presentato al Consiglio Direttivo e che intendo portare avanti nel corso del quadrienno 2015-2018 insieme al contributo di tutti Voi. Questo programma di lavoro illustra l’attività che il Consiglio Direttivo dovrà svolgere nel corso del suo mandato quadriennale.

Rivolgo innanzi tutto ai componenti del Consiglio Direttivo un caloroso augurio di buon lavoro con la certezza che il Consiglio continuerà a perseguire sempre e comunque gli scopi indicati dallo STATUTO, operando in maniera unita, coesa, con la massima concordia e con esclusivo spirito di servizio verso l’Associazione.
L’attività del Consiglio Direttivo non dovrà inoltre prescindere dalla fattiva essenziale collaborazione , che è stata da tempo instaurata con i soci, e che ha fatto registrare significativi successi e grandi apprezzamenti per tutte le iniziative che sono state promosse. Anzi sono del parere che dovremo ampliare questa collaborazione con i soci, ricercando forme adeguate di coinvolgimento sempre più diffuso. Ricordo che l’elevato livello di collaborazione e coinvolgimento ha contribuito negli ultimi anni ad un incremento delle iscrizioni, che vede ora Gli Amici dei Musei e Monumenti Pisani come il più numeroso gruppo di Amici in Italia. Un successo importante, di cui dobbiamo tutti essere fieri, e che determina la nostra visibilità e riconoscimento come organizzazione modello a livello nazionale ed internazionale.

Dal punto di vista programmatico, dovrà essere dato il necessario impulso alla promozione di visite a musei e monumenti, per la maggiore e migliore conoscenza del patrimonio artistico, non solo in Italia ma anche all’estero, dato l’alto gradimento che i nostri associati hanno sempre rivolto a tali iniziative, partecipando numerosi e con grande entusiasmo agli eventi.
La nostra attività dovrà continuare inoltre ad essere rivolta, con particolare impegno e intelligenza, all’affiancamento ed appoggio alle iniziative dei musei di Pisa.
A questo proposito sono particolarmente orgogliosa nel sottolineare il notevole contributo di sostegno solidale che l’Associazione ha dato per il riconoscimento e lo sviluppo del Museo di San Matteo. Oggi possiamo affermare che, per l’adeguatezza delle esposizioni e delle luci, per la razionalizzazione efficace dei percorsi e per il restauro di importanti opere – prima non visibili e oggi esposte – il Museo di San Matteo è una realtà nazionale ricca di opere d’arte di grande pregio e che registra aumenti sensibili di visite sia di cittadini che di turisti.
Assoluta importanza dovrà essere data alla promozione di incontri, con personalità della cultura e dell’arte, attraverso conferenze indirizzate ad incrementare una maggiore conoscenza del patrimonio artistico. In questo quadro i rapporti, già ora ottimi, con la nostra Università e con le Scuole di eccellenza di Pisa ed i loro docenti, dovranno essere mantenuti e sviluppati in maniera convergente con gli scopi della nostra Associazione.
La collaborazione con il Servizio Cultura e Università dell’Arcidiocesi di Pisa dovrà continuare, con il preciso scopo di offrire una più adeguata comprensione delle opere di arte sacra.
La promozione e la facilitazione di donazioni ha consentito alla nostra Associazione di realizzare una collezione di libri, che con circa 12.000 volumi risulta essere, nell’ambito della storia dell’arte, di assoluta rilevanza per la nostra città. Stiamo adesso lavorando perché si possa concludere un’importante donazione, a nostro favore, di circa 5.000 volumi d’arte.
A questo proposito sono in corso contatti con le istituzioni cittadine, con le quali manteniamo ottimi e amichevoli rapporti, per l’acquisizione di nuovi spazi, sia per l’ampliamento della biblioteca, che per l’organizzazione di conferenze e convegni.
L’importante restauro che ne deriverà sarà intitolato a Mauro Del Corso.
La rilevante e molto apprezzata attività di volontariato (con oltre 250 soci) nei musei e mostre cittadine, non solo va mantenuta, ma potenziata, perché accresce la grande stima riconosciuta all’Associazione, e consente inoltre di tenere aperte mostre che altrimenti non potrebbero essere visitare dal pubblico.
Molto proficua è stata la promozione di libri. Questa attività, di cui siamo particolarmente orgogliosi, ha consentito di realizzare un’importante collana di opere. Nel prossimo quadriennio dovremo ulteriormente arricchirla. 
A tale scopo svilupperemo ancor più i rapporti, già oggi eccellenti, con docenti di storia dell’arte per programmare la pubblicazione di opere di attuale rilevanza.
La nostra attenzione e il nostro impegno dovranno essere rivolti inoltre ai GIOVANI. Dobbiamo trovare il modo di attrarli, e stimolare il loro interesse e amore per i musei e per l’arte in generale. Non sarà un compito facile! Forse, lo dico come punto di riflessione per tutti noi, potremmo costituire nell’ambito dell’associazione una SEZIONE GIOVANI.
Per fare ciò e per avere le necessarie adesioni, sarà opportuno rapportarci con le scuole e far conoscere le nostre attività e i nostri obiettivi. Determinante sarà trovare un primo gruppo di giovani che promuovano attività culturali tali da attrarre altri giovani nella nostra Associazione.
Dare loro uno scopo, un interesse culturale potrà essere un importante aiuto per superare le difficoltà che stanno incontrando in questa società in rapido cambiamento, e che offre scarse prospettive per il loro futuro professionale.

Si trasmette il coupon per ricordarVi la possibilità – in questo tempo di dichiarazione dei redditi – di un concreto e del tutto gratuito aiuto all’attività associativa con il contributo del 5 per mille, del quale siete sempre stati generosi donatori.

Coupon

Con cari saluti,

Piera Orvietani
Presidente
e il Consiglio Direttivo

Letto 753 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Maggio 2015 22:08

Calendario eventi

Ultime news

Torna su